Archivio | marzo, 2006

HARRY and THE POTTERS e fratelli.

17 Mar

Girando su Myspace, luogo di perdizione assoluto, mi sono resa conto che il gruppo dedicato a Harry Potter – Harry and The Potters, appunto – non ? che la punta dell’iceberg. Infatti, andando di link in link ne ho trovati tantissimi altri, ed ? per questo che oggi, mi impegner? a presentarvi un quadro generale di questi pazzi americani che girano per le biblioteche e le librerie per incentivare la lettura nei giovani.
Cominciamo quindi con i capostipiti del Wizard Rock!!!!


Gli Harry and The Potters sono un gruppo nato nel 2002 formato da due fratelli con la stessa passione per il magico mondo della Rowling. Si esibiscono vestiti rigorosamente con la divisa di Hogwarts in librerie, biblioteche, gallerie d’arte e il loro credo ?: reading is fun! Read! (cosa che sostengo anch’io fermamente!!!)
Con canzoni assolutamente pop orecchiabili e acustiche ci propongono testi divertentissimi e ovviamente in tema!

Take off on my broom /I’m gonna fly circles around you /And there’s no way that you’re gonna get that snitch /No you’re not gonna get that snitch from me / You’re not gonna get that snitch da “Gryffindor Rocks”

Se volete sentire con le vostre orecchie e magari comprare uno dei loro cd ecco dove dovete andare: sito ufficiale

Ma non ? finita qui! Come vi avevo promesso comincer? il tour tra i vari gruppi di ispirazione harrypotteriana!! Si possono trovare band devote alle varie fazioni e ai vari personaggi, cattivi e buoni.
A contrastare gli Harry and The Potters quindi, troviamo i Draco and The Malfoys!!
I titoli delle loro canzoni la dicono chiara: “My Dad Is Reach” o “In Which I Kick Harry Potter In The Face”. Comunque, a parte gli scherzi come loro stessi dicono, lo scopo principale della band ? di celebrare la letteratura con gli Harry and The Potters in special modo le storie di Harry attraverso la musica rock! Potete trovarli qui e comprare i lori cd sul sito ufficiale .

“My dad’s always there to open all my doors / You have to call a Patronus just to catch a glimpse of yours / My mom says she loves me when she tucks me into bed / How’s your mommy doing in the Mirror of Erised? / My dad is rich, and your dad is deadMy dad is rich and your dad is dead”
da “My Dad is Reach”

Quasi tutti i personaggi dei libri hanno un gruppo a se’ dedicato e quindi possiamo sentir cantare “Ronald Weasley I never thought that we could be. But now I see, you’re the only one for me” dai Hermione Crookshanks Experience. E come poteva mancare il gruppo di Ron and The Weasley. La famiglia Weasley ? protagonista anche con i Ginny and the Weasleys. Ma non solo i tre protagonisti sono… protagonisti!!! Ci sono anche gli elettronici Dobby and the House Elves, capitanati da Dobby e Winky (quando non ? troppo ubriaca), The Remus Lupins che intonano (intona, anzi) canzoni d’amore e contro Piton, i Siriusly Black!
Anche il nostro amatissimo preside Silente ha il ‘suo’ gruppo i Dumbledork!!! Si pu? seguire la storia con i Number 12 Grimmauld Place e molti, moltissimi altri!

Spero vi siate divertiti e incuriositi!! Sotto alcuni links interessanti! 🙂
La vostra affezionatissima.

——————————-

Una guida completa al Wizard Rock!
Il gruppo su MySpace!

Annunci
16 Mar

quando credo di aver molti pensieri in testa.
è una semplice fantasia perchè io non ho mai nulla da dire.

9 Mar

9 Mar

Machi Kuragi (Fruits Basket – Natsuki Takaya) non sopporta ciò che è ordinato. Non le piace la neve compatta, ordinata che si ferma al suolo. La riempie d’impronte.
Io, al contrario, vorrei che tutto fosse pulito, immacolato, perfetto. La mia vita non è mai stata pulita, immacolata, perfetta.
La mia vita è una stanza polverosa e buia.
O una casa con giocattoli sparsi in giro e luce che riempie tutto, che illumina armadi straripanti di abiti.
O ancora: una cuccia, di quelle in tela, strappata in più punti.
La mia vita non è perfetta. Non è come la immaginavo. C’è un pezzo che non sta mai al suo posto. O un pezzo mancante. Come Lancillotto, spostato chissà dove da Toby o i miei genitori.*

I pensieri, girano e si spostano. Penso a ieri che ho trovato una raccolta di Billie Holiday in offerta. Penso alla sostituzione. Penso alla memoria. Penso che ci si possa ricordare solo delle proprie ‘cose’ importanti perchè io, sinceramente, non so cosa sia veramente importante per le persone che ho accanto. E credo che le persone che mi stanno vicino e che magari mi vogliono anche bene non possano sapere cosa mi passa per la testa. Cosa &gerave; importante. A cosa tengo veramente, pienamente.
In questo periodo sento il tempo che passa. Sento la gioia e la tristezza amplificati. Mi sento vecchia, vecchissima e provata.

Altro giro.

Finito “La Scivolosa Scarpata di Lemony Snicket”. È divertente! È avventuroso! È scivoloso! Chi si ` perso questa serie (di sfortunati eventi) deve assolutamente rimediare! Sono come le ciliegie 😉 uno tira l’altro fino al decimo volume. In America ` uscito da poco il dodicesimo libro e le peripezie (termine che qui significa le sfortunate vicende di tre fratelli orfani di genitori per colpa del cattivo dei cattivi: il Conte Olaf!) dei fratelli Baudelaire, VioletKlausSunny, saranno concluse!!!

Per finire.
Guardo troppi reality.

La vostra affezionatissima.

*chi si ricorda ‘Labyrinth’?

Finalmente!!!

2 Mar

Dal 23 Febbraio in libreria!
La scivolosa scarpata.
Una serie di sfortunati eventi. Vol. 10
di Lemony Snicket