Archivio | luglio, 2009

bellezza. ambita.

28 Lug

Cade leggera una parola
come un sacchetto pieno di vento
che ti soffia in faccia
la bellezza
crudele come una lama
così oggi io
lascio entrare
la bellezza
come un coltello
che lascia il segno
come una foglia
che taglia l’aria
mentre muore
leva il respiro
al mondo
così oggi io
lascio entrare
la bellezza
E’ una promessa
un desiderio lento
così oggi io
lascio riempire
i miei vuoti
di ciò che appare
come un mare
che mi attraversa
e non oppongo
resistenza

(Marco Parente – Come un coltello)

sale e cenere.

28 Lug

daze è indecisa. accaldata. pensierosa. preoccupata. ansiosa. felice. sobria. incazzata. annoiata.

daze è nella sua testa. e vuole aria. vuole un respiro. vuole un battito di cuore. vuole la sorpresa, lo stupore e la meraviglia. vuole piangere di gioia. un’emozione da far esplodere il cuore.

daze è nella sua testa. ed è stesa su un prato. guarda il sole fino a diventare cieca. guarda la luna per guarire le ferite. pensa al passato e non pensa a niente vuole essere vergine ed inviolata e vuole una Madre che le indichi la strada.

daze si è chiusa fuori da tutti. fuori dai giochi. fuori dagli schemi. fuori.

chiama se stessa con nomi di colori, frutti ed emozioni. si chiama e si rincorre. si chiama e non risponde. è sorda.

daze è nella sua testa e pensa.

daze, nella sua testa urla. ed è sulle montagne russe che cigolano al passaggio dei vagoncini. urla e si sfoga pensa che morirà da un momento all’altro e ride.

Non ho voglia di impegnarmi

28 Lug

Perciò, vi aggiornerò su alcuni fatti.

Qualche tempo fa io e Luca Mainini siamo stati intervistati da Barbara Baraldi per Massacro Show. Luca in doppia veste di creatore e Massacratore e io sempre nei panni della vj Lidia D.

House of Books è andato in vacanza fino a settembre. Ammetto di essere più rilassata… e le idee stanno venendo più fluide e senza stress. Evviva le vacanze. E intanto beccatevi l’intervista che mi è stata fatta su questo blog!

Il mio umore è altalenante. Sempre più spesso mi viene la tentazione di acchiappare il primo treno/aereo/pallone aerostatico/nave mercantile e sparire un pochino. Poi invece rimango. Perchè è giusto, è corretto e forse in fondo è davvero inutile scappare se non si risolvono i problemi dentro il proprio cuoricino.

Oh, al diavolo.

Il mio umore è sempre altalenante e in questo periodo ho più alti che bassi. E i bassi non sono così ingestibili e insomma, insomma. Sempre a lamentarsi? Eh, no.

Ah. Nel frattempo ho aperto un Tumblr. O meglio. Ho chiuso quello vecchio che mi aveva scocciata e ne ho aperto uno nuovo. Foto scattate per strada, perlopiù. E la mia grande fantasia per i titoli.Seguitemi, oh mio fedeli.

kiss kiss (bang bang)

Coming Soon

21 Lug

da un idea della dolce cat ho deciso di condividere con voi un po’ di film che usciranno prossimamente e che hanno stuzzicato la mia golosità.

Continua a leggere

Eyes wide shut

15 Lug

E no. A volte non capisco. Sento la testa girare e lo stomaco si contrae. Una, due volte. Sento ma non voglio sentire? Non è questione di convenienza. Il mio corpo giá sa. Il mio corpo ricorda le notti insonni, le corse in bagno e le lacrime. Sa che non ci voglio ricascare e opporrò resistenza. Combatte con me, mi sostiene mentre la mente ricomincia a girare a vuoto. Nuovamente. E non ho via di fuga.

Eyes wide shut

15 Lug

E no. A volte non capisco. Sento la testa girare e lo stomaco si contrae. Una, due volte. Sento ma non voglio sentire? Non è questione di convenienza. Il mio corpo giá sa. Il mio corpo ricorda le notti insonni, le corse in bagno e le lacrime. Sa che non ci voglio ricascare e opporrò resistenza. Combatte con me, mi sostiene mentre la mente ricomincia a girare a vuoto. Nuovamente. E non ho via di fuga.

Let them eat cake!

8 Lug

Chi la vede come una capricciosa insopportabile. Chi come una vittima dei propri tempi.

C’è chi se la ricorda dai tempi di scuola. Chi sospira ancora, pensando alle sue vicissitudini in Lady Oscar. I più indie tra voi sicuramente avranno apprezzato il film di Sofia Coppola.

Sicuramente per tutti è sempre stata un’icona di fascino, bellezza ed eleganza. Un po’ sfarzosa, a volte eccessiva ma carismatica. Parliamo di Maria Antonietta la regina di Francia, Madame Scandale.

In questi giorni, facendomi un giro su Etsy ho trovato parecchi vestiti e accessori dedicati alla Regina. Siete pronti?

Partiamo dalle scarpe, croce e delizia per molti di noi.

Scarpe anni ’80 rosa confetto customizzate per ricordare il film Maria Antonietta (guardate la foto all’inizio del post!) Le trovate da Zebracakes: accessori da bambola rosa che più rosa non si può!

Passiamo all’immagine meno glamour di Maria Antonietta. Un suo ritratto dell’epoca su un vestito con una pistola: rivoluzione! Più punk di una ghigliottina, uh? La boutique finlandese ATTILADESIGN ci offre pezzi di design deliziosi, oltre al vestito qui di fianco, un letto da favola che mi ha particolarmente colpita e altri accessori impreziositi da materiali ricercati.

Dai ciondoli più semplici a quelli più complessi, l’immagine della Regina si adatta agli stili più disparati.

In questo caso, un cameo abbinato ad una rosa nera ed un fiocco. Minimale e chic lo trovate su Just Be Designs.

Per portarci dietro la dolce fragranza delle rose di Versailles, questi orecchini. L’immagine a cameo anche in questo caso regala un senso di eleganza kitsch. Iconico. Li trovate su Persephone Plus insieme ad altri orecchini e collane che portano i volti di altri personaggi cult tra cui: Mary e Percy Shelley, Amelia Earhart, Bettie Page… E se volete abiti gotici per ‘taglie forti’ seguite il sito principale.

Volersi sentire un pasticcino è un diritto sacrosanto. Lucidalabbra profumati e coccolosi ce ne sono a bizzeffe ma quanti hanno il bel viso sereno di Maria Antonietta? Nel negozio di Vintage Bella assicurano che questa linea, chiamata Queen’s Patisserie, ricrea fedelmente i profumi che promette. Quindi: muffin appena sfornati ai mirtilli, ciliegie… yummi! Sono prodotti fatti a mano e assolutamente naturali. Da provare.

Torte e fragole ma non sono da mangiare e sopratitto non ingrassano! Orecchini, collane e anelli con torte di tutte le fogge.

Questo esempio è stato creato per Fatally Feminine Designs dove il kawaii in perfetto stile giappo fa da padrone tra orecchini che sembrano di glassa e panna.

E per chiudere in bellezza non poteva mancare quel tocco un po’Sex Pistols (ricordate God Save The Queen?) con la canotta dal motto ‘let them eat cake’… Una rivisitazione della storia… curiosa…

Per inneggiare anche voi ai piaceri della carne, andate su fiftyseven-thirtythree dove le icone classiche vengono mescolate con i miti pop su magliette e vestiti basic.

Rivisitazione, storia, fantasia. Ricette perfette per uno stile esclusivo.

Alla prossima ragazzi. Per consigli e tutto il resto, i commenti son fatti appositamente.

kiss kiss (bang bang)