Archivio | febbraio, 2011

Rewind

25 Feb

E se facessimo un salto indietro? E se rispolverassi i giorni trascorsi dall’ultima volta che ci siamo letti su queste pagine? E se vi raccontassi cosa è successo?

Direi che potrebbe essere un buon modo per mettere in ordine un paio di cose. O quanto meno per vederle sotto un’altra prospettiva. Perchè oggi, come al solito, mi sono chiesta perchè mi sarei dovuta alzare dal letto (tralasciando i vicini che stanno ristrutturando casa) e come al solito mi sono detta ‘oggi sarà diverso. oggi andrà meglio. devo essere forte per me stessa e la mia famiglia.’

E quindi, eccomi qui. Con le mie ‘to do list’ sulla moleskine, tre tazze di caffè leggermente macchiato e la voglia di una lista sgemba.

Ho lavorato per un mese in un call center. Vendevo olio e prosciutti e ocadella e porca l’oca. Dovevo sorridere perchè il sorriso si sente anche attraverso il telefono e  così mi ritrovavo con una smorfia sul viso davanti ad un monitor con signori che mi urlavano nelle orecchie i peggio insulti. Ringraziavo molto, parlavo un sacco e aspettavo il prossimo che mi avrebbe insultata. Un mese che mi è parso un anno. “No, mi scusi mia moglie non può parlare al telefono perchè è uscita nei boschi a caccia di cinghiali”. Per fortuna con il Natale arriva sempre il bisogno di addetti vendita da ‘sfruttare’ al meglio per 24 giorni filati e così mi sono ritrovata nel mio ambiente naturale, un negozio. Contatto con il pubblico, colleghi simpatici, un sacco di dati da imparare. L’ultimo giorno di lavoro mi veniva da piangere al pensiero che non mi sarei più rimessa addosso il grembiulone verde con l’orsetto. Però conservo un tappo di spumante con la data del 24 Dicembre per ricordarmi sempre di quel periodo. Come mi hanno insegnato i Blondies.

E poi. E poi. Voglio evitare di scrivere quello che realmente mi ferisce perchè è troppo per me, davvero. Sappiate che lotto, anche se non sembra a molti.

Nel frattempo è uscito il nuovo cd dei Radiohead. Che voglio assolutamente e infatto ho pre ordinato su Play. E vorrei anche liberarmi da sciocche paure da donna e ballare come lui. Ho giocato a WoW. Troppo. La mia hunter è a 85 e assieme a Catherine C. e ViewtifulMax abbiamo creato un sito di screenshots, Do you need a target? che è stato anche citato sul sito di ISBN.

Oh. Basta, va. Ho parlato troppo.

Kiss kiss (bang bang)

Annunci