Archivio | lista sghemba RSS feed for this section

Aggiornamenti in velocità warp

30 Mag

Siamo stati a Immaginaria. In veste di fotografa ufficiale ho scattato centinaia di foto (su cui sto lavorando), in qualità di moderatrice ho intervistato autori fantasy molto simpatici.

 

Ho vinto, contro ogni previsione e grazie alla giuria della Nintendo, una nintendo3ds.

 

Sempre in qualità di fotografa ho partecipato ad uan serata magica di cosplay, a Parma.

 

Grazie a tutti quelli che hanno reso questa settimana così speciale. Avevo davvero bisogno di incontrare e conoscere persone bellissime e staccare dalla vita reale almeno per un po’!

Rewind

25 Feb

E se facessimo un salto indietro? E se rispolverassi i giorni trascorsi dall’ultima volta che ci siamo letti su queste pagine? E se vi raccontassi cosa è successo?

Direi che potrebbe essere un buon modo per mettere in ordine un paio di cose. O quanto meno per vederle sotto un’altra prospettiva. Perchè oggi, come al solito, mi sono chiesta perchè mi sarei dovuta alzare dal letto (tralasciando i vicini che stanno ristrutturando casa) e come al solito mi sono detta ‘oggi sarà diverso. oggi andrà meglio. devo essere forte per me stessa e la mia famiglia.’

E quindi, eccomi qui. Con le mie ‘to do list’ sulla moleskine, tre tazze di caffè leggermente macchiato e la voglia di una lista sgemba.

Ho lavorato per un mese in un call center. Vendevo olio e prosciutti e ocadella e porca l’oca. Dovevo sorridere perchè il sorriso si sente anche attraverso il telefono e  così mi ritrovavo con una smorfia sul viso davanti ad un monitor con signori che mi urlavano nelle orecchie i peggio insulti. Ringraziavo molto, parlavo un sacco e aspettavo il prossimo che mi avrebbe insultata. Un mese che mi è parso un anno. “No, mi scusi mia moglie non può parlare al telefono perchè è uscita nei boschi a caccia di cinghiali”. Per fortuna con il Natale arriva sempre il bisogno di addetti vendita da ‘sfruttare’ al meglio per 24 giorni filati e così mi sono ritrovata nel mio ambiente naturale, un negozio. Contatto con il pubblico, colleghi simpatici, un sacco di dati da imparare. L’ultimo giorno di lavoro mi veniva da piangere al pensiero che non mi sarei più rimessa addosso il grembiulone verde con l’orsetto. Però conservo un tappo di spumante con la data del 24 Dicembre per ricordarmi sempre di quel periodo. Come mi hanno insegnato i Blondies.

E poi. E poi. Voglio evitare di scrivere quello che realmente mi ferisce perchè è troppo per me, davvero. Sappiate che lotto, anche se non sembra a molti.

Nel frattempo è uscito il nuovo cd dei Radiohead. Che voglio assolutamente e infatto ho pre ordinato su Play. E vorrei anche liberarmi da sciocche paure da donna e ballare come lui. Ho giocato a WoW. Troppo. La mia hunter è a 85 e assieme a Catherine C. e ViewtifulMax abbiamo creato un sito di screenshots, Do you need a target? che è stato anche citato sul sito di ISBN.

Oh. Basta, va. Ho parlato troppo.

Kiss kiss (bang bang)

Stufa

21 Lug

E’ un periodo di totale rottura. La mia vecchia vita è sparita, spazzata via. Sono entrata in un tunnel dove l’odio è all’ordine del giorno. Niente più ristorante quando mi pare, niente vacanze, niente viaggi, niente shopping. Eì poco per voi, lo immagino. Io mi sento spogliata di tutto, spogliata della mia libertà.

Sono stufa.

Di quegli editori che ti cercano sino allo sfinimento per chiederti pubblicità gratis e che quando hai bisogno tu, beh. Puff!

Di stare chiusa in casa e di non avere un mio spazio.

E, sinceramente anche di questo post.

kiss kiss (bang bang)

Fatti.

15 Lug

Elenco (si, quelli che mi piacciono tanto) dei fatti miei. Una piccola carrellata sui mesi in cui non ci siamo visti. Ecco.

Sono stata chiamata per vari colloqui e domani ne avrò un altro. Una prova in un negozio di abbigliamento disastrosa. E non molto altro.

Ho scoperto, leggendo nel web, della morte di parecchie persone famose e meno: Peter Steele, Mark Linkouse, Paul Gray, Alexander McQueen, Malcolm McLaren.

Ho litigato (più o meno) e poi fatto pace.

Ho ballato sotto la pioggia canzoni trashose anni ’80 che mi piacciono tanto. Dopo un concerto stupendo e una ciucca con i fiocchi.

Ho venduto i miei vestiti a Mercanti per Un Giorno.

Ho provato molti social network ma alla fine sono rimasta ancorata ai vecchi. Ma TetrisFriends è strafigo.

Ho letto poco e scritto ancor meno ma ho scoperto delle perle dimenticate come Bad Monkeys di Matt Ruff.

Il mio 2010 è cominciato con tre persone stupende con una birra in mano su un fiume.

Ho continuato a seguire centinaio di tumblr, crearne alcuni miei e scoprire cose buffe.

Ogni tanto cucino biscotti e dolci. Il Cookie Monster che c’è in me, sforna e sforna (una ricetta semplice semplice vi aspetta nel prossimo post)

Siamo stati al concerto di Marky Ramone. Ed è stato bello, bello, bello. Cantare a squarciagola i pezzi dei Ramones guardando le stelle, non ha semplicemente prezzo.

Dopo aver detto al mio fiancé “A meno che tu non mi faccia ubriacare non credo mi vedrai mai ballare” mi sono contraddetta e divertita moltissimo una serata al Veleno cafè.

Ho seguito Sanremo con i Twitteramici! E anche l’Isola dei Famosi ma solo finchè c’era Busi. E il Grande Fratello. E. Basta, dai.

Sono andata a Milano e con il mio amore ho visto la prima mostra italiana di Paul McCarthy. Ed è stato un pomeriggio perfetto, inaspettato e sereno.

Ho guardato un po’ troppo spesso in faccia la realtà e mi ha spaventato.

Ho passato una splendida mezza giornata con uno scrittore che spero torni presto a trovarmi.

Avevo cominciato due progetti fotografici ma li ho abbandonati e ripresi e abbandonati. E’ frustrante e rilassante insieme.  Altri progetti li ho nel cassetto.

Ci sono stati momenti in cui ho davvero creduto di non esistere. Momenti in cui mi sono persa e ritrovata.

E’ morto il Criceto Guerriero Boris. Dopo aver combattuto, oh si.

Sono usciti tanti dischi, mi sa. Ah, si. Io li chiamo ancora dischi.

Sono stata ad un funerale. E nonostante non vedessi questa persona da tempo, nonostante io abbia visto la madre svenire, la moglie urlare, la terra cadere sulla bara, non riesco ancora a credere  sia morto.

Ho tolto la frangia storica, era ora. Forse.

E ora sono qui ed è abbastanza tardi e domani ho un po’ di cose da fare ma non ho voglia di staccare e andare a dormire. Il mio DSi mi farà compagnia, credo. E poi, i sogni.

Kiss kiss (bang bang)

lista sghemba

20 Gen

come dicevo in qualche altro post, è un periodo di magra. scrivo poco, quasi niente. per questo vi dovrete accontententare di un’altra lista. a volte è un modo per darmi un po’ di carica. scrivere di desideri mi ha fatto sempre sperare in bene per il domani.

quindi.

desidero dormire bene di nuovo. c’è stato un periodo in cui dormivo 1 o 2 ore a notte e per una che ha bisogno come minimo di 9 ore di sonno, vi assicuro, non è una passeggiata. e ad un certo punto avevo anche ricominciato a dormire, le cose mi andavano piuttosto bene e mi sentivo rilassata. ora? BAM! non dormo più molto…

voglio avere i soldi e il tempo per imparare tante cose. un corso di astrologia, potrebbe essere interessante. E perchè non riprendere la vecchia  e cara passione per la musica con una scuola di canto e nel frattempo rispolverare la dolce violet su cui strimpellavo con tanta foga? ovviamente nel frattempo vorrei anche imparare a fare cocktail mirabolanti lanciando shacker a destra e a manca.

un lavoro. e su questo non mi dilungo che mi deprimo.

un bel viaggio. anche da sola ‘che dal viaggio in australia ho imparato un sacco di cose e sono cresciuta tantissimo. per chi c’era all’epoca e non se n’è accorto, da quel viaggio sono ritornata decisamente cambiata.

avere più di stima di me stessa. sbarazzarmi di quelle persone che mi fanno sentire merda con uno sguardo e tenermi care le persone che ce la mettono tutta per non farmi abbattere.

ricreare il mondo che ho in testa. aver voglia di fare di nuovo foto, di cucire, scrivere e disegnare. accidenti. sono cose che so fare e allora perchè ho questa apatia puzzona addosso? cos’è successo? di cosa ho bisogno per scrollarmela di dosso? la serenità? e per la miseria! quando potrò essere serena a 90 anni? quando potrò tornare a casa e vedere che le cose girano nel modo giusto, con persone che amo che stanno bene e sono felici? potrò mai meritarmi una cosa del genere?

scusate, ho divagato.

vedete, è la rabbia che covo dentro in questi giorni. la rabbia di vedermi sprecare i giorni.di non riuscire a combinare nulla. perchè io volevo diventare una rockstar. una diva e ora non voglio più essere nessuno.

qualcuno può dirmi dov’è finita la mia anima?

ritrovare la mia anima.

kiss kiss (bang bang)

quello che.

17 Dic

Ho un cane ex combattente, tutto acciacciato che non si arrende mai.

Ho una famiglia che mi ama e mi sovrasta e mi solleva e mi butta giù negli abissi.

Ho un passato che ricordo con il sorriso sulle labbra a volte. altre, con grande amarezza.

Ho una grande curiosità per tutto.

Ho un ragazzo misterioso.

Ho paura della solitudine quasi quanto ho paura delle persone.

Al momento ho una leggera repulsione per internet, vorrei cambiare tutto e rinascere ma l’ho già fatto troppe volte.

Ho voglia di sole e vacanze e ho progetti bellissimi.

Ho un criceto morto nel cuore che amerò sempre e ricorderò il suo piccolo orecchio bucato.

Ho voglia di cantare ora come sempre.

Ho bisogno di scrivere qualcosa di più di queste liste.

kiss kiss (bang bang)